venerdì 11 febbraio 2011

Racconti gay: Voglie Estive.

Fin da quando ero piccolo i miei pensieri sessuali erano rivolti ai ragazzi, le ragazze non mi interessavano...mi sentivo vicino alle donne le invidiavo...ma desideravo il cazzo...anche adesso lo adoro..voglio sentirmelo sbattere in faccia...metterlo in bocca...succhiarlo e baciarlo tutto..mi sto eccitando anche adesso mentre scrivo solo a pensarci...e quel giorno ero proprio eccitato...ricordo che era estate Giugno forse e roma era caldissima...avevo troppa voglia di essere la troia di qualche maschione...


allora sono andato in centro e mi sono chiuso in uno dei bagni della stazione...mi sono spogliato nudo...ho aperto il mio zaino..ho messo una canottiera bianca molto aderente...e senza infilare le mutandine ho messo un paio di pantaloncini da tennis molto corti e leggeri in modo da far vedere gran parte del mio culetto tondo e depilato poi zaino in spalla sono uscito dal bagno...ero eccitatissimo mi piaceva camminare sentendomi quasi nudo...mentre camminavo per la stazione sentivo gli sguardi della gente che passava....molti si giravano a guardare il mio culo era bello...anche se provavo anche un pò di vergogna,forse avevo esagerato anche se non ero scandaloso con quel caldo potevo sembrare un turista straniero accaldato dal sole di Roma.Ad un certo punto stavo per uscire dalla stazione e mi sono trovato in un angolo buio e solo...ed allora ho cominciato a sculettare camminado da donna...ero in estasi...uscito dalla stazione ho raggiunto il piu' vicino cinema porno della città...mi sentivo in tiro...sono entrato ho fatto il biglietto e mi sono avviato verso la sala sculettando...appena entrato non vedevo niente era troppo buio...avevo tirato ancora piu' in su i miei pantaloncini ormai il mio culetto si vedeva quasi tutto...


ho fatto pochi passi e siccome continuavo a non vedere...mi sono appoggiato con un fianco alla parete destra della sala e mi sono fermato...ero fermo...il mio culetto era tutto rivolto all'indietro...ed è stato un attimo...forse non era passato nemmeno un minuto da quando mi ero fermato..che ho sentito qualcosa di caldo sulla mia coscia...era una mano..era un maschio che mi voleva...il mio cuore ha cominciato a battere a mille...la sua mano...avanzava vero il mio culetto...mi accarezzava...era bellissimo...ad un certo punto la sua mano si è insinuata dentro i pantaloncini fino a toccare il mio buchetto...sentivo il suo dito che premeva contro il mio buco...stavo godendo...cominciai ad ansimare senza far troppo rumore...anche lui godeva...ad un certo punto però...la sua mano si stacca dal mio culo...e sento che mi stringe i fiachi..contro il mio culo adesso c'era il suo cazzo...ancora dentro i pantaloni...ma io lo sentivo era duro...e grosso...stava simulando una scopata..premeva il suo cazzo forte sul mio culo e godeva...anche io ero in estasi...poi l'ho sentito godere e l'ho visto staccarsi da me...aveva sborrato...e credo si fosse sborrato nei pantaloni...ero un pò deluso speravo che


continuasse e che poi mi avesse scopata per davvero allora sono rimasto fermo...con il cuore a mille e non sapevo piu' se andare via o se rimanere talmente ero deluso.dopo 3 minuti...sento ancora una mano..era diversa non era la stessa...mi accarezza...mi stringe..ad un certo punto lo sento parlare...si era avvicinato con la bocca al mio orecchio..."sei troppo bono lo sai..."..."mmmmh che culo fantastico..sei tutto depilato"...."voglio scoparti"....io non dicevo niente...avevo anche un pò paura...intanto lui era tutto appoggiato contro di me...le sue mani mi toccavano da tutte le parti ero paralizzato...."dai voglio scoparti è troppo che non scopo".."senti quanto è duro il mio cazzo"...dopo questa frase...lui mi prende la mano...e la mette sul suo cazzo che intanto aveva tirato fuori dai pantaloni...mamma mia era un cazzo stupendo..grande...e bello...lui avraà avuto piu' 45 anni ma se li portava bene....a questo punto ero eccitato anche io ma non potevo farmi fottere in mezzo alla sala davanti a tutti...allora sono riuscito a parlare "andiamo al bagno" solo questa è stata la mia frase....e lui era tutto contento..."si andiamo...che ti faccio godere"...siamo entrati in bagno...lui ha chiuso la porta a chiave...e subito mi è saltato addosso..mi toccava...ci siamo baciati in bocca..sentivo la sua lingua vogliosa sulla mia sentivo le sue mani forti sui miei fianchi e poi sul mio culo...mi ha fatto togliere e pantaloncini ed ero tutto nudo....mi ha fatto girare...ed ha cominciato a leccare il mio buchetto...a quel punto...ero partito...cominciai a gridare e godere come una troietta"aaaaooh aaaaaah".....dopo avermi leccata per bene...mi ha fatto inginocchiare...voleva un pompino...ed io ero bel disposto a farlo...avevo un cazzo bellissimo almeno 18 cm...duro duro...comincia ad accarezzarlo...e leccare la sua punta...e poi con la lingua comincia a fare avanti e dietro lungo tutta l'asta....e per finire tutto in bocca....andavo avanti e dietro..e lo sentivo godere...."sei stupenda..sei peggio di una puttana"..."ooooh...mi fai godere"....."ti voglio scopare adesso"....detto questo mi ha fatto alzare...e girare....



appoggiai le mie mani sulla parete...avevo le gambe larghe...stavo a 90...lui mi stringeva..per i fianchi...la sua cappella...premeva già sul mio culetto...ad un certo punto ho sentito un dolore fortissimo...era entrato in me con un colpo solo..mi stava scopando...e godeva da morire...andava avanti e dietro con colpi forti...stavo godendo da morire lo sentivo tutto...il cazzo...era tutto in me...e mi fotteva...era bellissimo....ad un certo punto l'ho sentito godere....ho sentito qualcosa di bollente lungo le mie viscere...mi aveva riempito il culo con la sua sborra...era troppo bello......mi ha fatto girare...e mi ha fatto leccare il suo cazzo ancora duro.....si è rivestito...mi ha dato un bacio...e mi ha detto...che era stato bellissimo...e che gli era sembrato di fottere una donna....dopo un pò anche io mi sono rivestito...sono uscito dal cinema ancora tutto imbambolato ma felice ed appagato per averlo preso tutto....

Nessun commento: