domenica 17 aprile 2011

Racconti gay: Finalmente

Sono un bel ragazzo trentacinquenne sposato che mai si sarebbe aspettato di cambiare vita o meglio gusti sessuali in maniera tanto repentina e casuale.
A dire il vero nell’adolescenza avevo preso in bocca il cazzo di qualche amichetto ma non mi ero mai spinto oltre vista l’età e le limitate conoscenze sessuali.


Poi ho conosciuto diverse donne con le quali ho scopato compresa l’attuale mia brava e sexy mogliettina che non mi ha mai negato nulla nemmeno il suo bel culetto.
Lo scorso carnevale è però accaduto un fatto che mi ha ricordato le mie tendenze bisex e che da quel giorno mi fa ricercare uomini dotati e disponibili.
Ma andiamo con ordine.
L’ultimo giorno di carnevale insieme ad una coppia nostra conoscente avevamo deciso di partecipare ad una festa in maschera in una città del nord.
Per questo motivo la mia brava mogliettina ha acquistato i biglietti di ingresso della discoteca ed insieme abbiamo deciso di invertire i ruoli lei avrebbe indossato i miei abiti e io avrei fatto altrettanto con i suoi.
Ho così indossato un abbigliamento molto sexy che mi fasciava le gambe e lasciava poco all’immaginazione.
Arrivati in discoteca abbiamo iniziato a ballare e l’atmosfera si è fatta molto eccitante con la parrucca e così agghindato avevo notato che parecchi uomini mi dedicavano parecchie attenzioni.
Con l’altra coppia abbiamo bevuto un po’ troppo ed a un certo punto complice l’alcol e anche la marea di gente ci siamo persi di vista.
E’ stato proprio mentre ero alla ricerca di mia moglie che un ragazzo di colore mi ha afferrato e mi ha trascinato nella pista da ballo.


All’inizio ho cercato di divincolarmi ma poi mi sono rassegnato a ballare un lento con lui.
Solo che da subito l’uomo molto più alto di me ha iniziato a toccarmi sfacciatamente il culo era anche lui molto alticcio e potevo sentire comprimere il suo cazzo già duro sul mio addome.
Non so cosa mi è preso ma ho iniziato ad assecondare i suoi movimenti e ho fatto in modo che lui arrivasse a toccarmi il culo.
A quel punto speravo solo che mia moglie non arrivasse ed ho sussurrato all’uomo di andare in bagno che lo avrei raggiunto.



Lui si è diretto subito nel bagno degli uomini ed io poco dopo l’ho raggiunto.
Ci siamo chiusi in una cabina ed io subito mi sono messo a succhiargli il cazzo che era già molto duro..
E’ stato davvero bellissimo sentirmi violare la bocca lui me lo spingeva in gola ed io ansimavo dal desiderio di averlo tutto dentro di me.
Ad un certo punto mi ha girato e mentre ero alla pecorina mi ha sfondato il
culo con la sua enorme cappella. Ero al settimo cielo e quando ho sentito che stava per venire ho voluto che mi venissse in viso.
Da allora cerco di ripetere questa bellissima esperienza.

Nessun commento: